Direttore Generale

Dettagli della notizia

 

Descrizione

L’attuale Direttore Generale F.F dell’Agenzia è la dott.ssa Antonella Delle Donne.

Le funzioni, le modalità di selezione e le caratteristiche del rapporto di lavoro del Direttore Generale sono definiti dall’art. 14 della L.R. 17 maggio 2016 n. 9 e dall’art. 5 dello Statuto dell’ASPAL, approvato con DGR 37/11 del 21.6.2016.

Il direttore generale è il rappresentante legale dell’Agenzia e nei limiti stabiliti dallo statuto ha competenza in materia amministrativa, finanziaria e di bilancio. Egli svolge compiti di coordinamento, direzione e controllo ed è responsabile dei risultati raggiunti in attuazione degli indirizzi e dell’atto di cui all’articolo 10, rispettivamente comma 3 e 4. In particolare:

a) predispone il programma annuale di attività;

b) alloca le risorse umane, strumentali e finanziarie disponibili per l’attuazione del programma e ne definisce le responsabilità in relazione alle competenze e agli obiettivi affidati;

c) conferisce gli incarichi ai dirigenti, ne dirige, coordina e valuta l’attività;

d) propone alla Giunta regionale l’adozione della dotazione organica e del bilancio;

e) predispone annualmente una relazione sull’attività svolta e i risultati conseguiti in relazione agli obiettivi assegnati, e ne dà comunicazione all’Assessore competente;

f) nomina i componenti del Comitato tecnico di cui all’art. 19, comma 7 della L.R. 17 maggio 2016 n. 9;

g) svolge tutte le funzioni previste dalla L.R. n. 31/1998 e s.m.i.;

h) adotta ogni ulteriore atto necessario alla gestione delle attività dell’ASPAL.

In virtù dell’autonomia contabile, spetta al Direttore generale l’adozione dei bilanci di previsione annuale e pluriennale, nonché del rendiconto consuntivo, i quali, corredati dalle relazioni del collegio dei revisori dei conti, sono approvati dalla Giunta regionale, su proposta dell’Assessore del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale.

Il direttore generale, o un suo delegato, partecipa di diritto alle riunioni della Commissione regionale per i servizi e le politiche del lavoro, a quelle del suo Comitato ristretto (art. 5, L.R. 9/2016) e a quelle del Comitato regionale del fondo per l’occupazione delle persone con disabilità (art. 20, L.R. 9/2016).
Gli atti amministrativi adottati dal Direttore generale dell’ASPAL nell’esercizio delle proprie funzioni assumono la forma di “determinazioni”.

Il direttore generale è scelto, con procedura a evidenza pubblica, tra persone in possesso del diploma di laurea di comprovata esperienza e competenza in materia di servizi per il lavoro e politiche attive che abbiano svolto, per almeno cinque anni, funzioni dirigenziali in strutture pubbliche o private.

Il rapporto di lavoro del direttore generale è regolato da un contratto di diritto privato di durata non superiore a quella della legislatura e che si conclude al massimo entro i novanta giorni successivi alla fine della stessa. In caso di vacanza si applicano le disposizioni di cui all’articolo 30 della legge regionale n. 31 del 1998, e successive modifiche ed integrazioni.

Al direttore generale è attribuito lo stesso trattamento economico dei direttori generali dell’Amministrazione regionale.

L’incarico di direttore generale è incompatibile con cariche pubbliche elettive, nonché con ogni altra attività di lavoro autonomo o subordinato e, per i dipendenti pubblici, determina il collocamento in aspettativa secondo le modalità previste dall’amministrazione di appartenenza.

Ultimo aggiornamento

05/06/2024, 12:57

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri